Dell’amore e della velocità (di comprensione)

null
Ieri ho visto I ponti di Madison Country. Fortunatamente su di un altro canale davano Sex and the city. Alternarli è stato molto salutare.
Madison Country.
Per sopravvivere allo struggimento ho pensato: è un film sulla velocità. Otto giorni per conoscersi, quattro giorni per amarsi. Il braccio di un uomo che sfiora la gamba di una donna e mai più nulla, per loro, sarà come prima. Un amore perfetto, perfettamente compreso, che nasce e non muore mai. Vissuto da entrambi per quello che è: un legame impossibile da scindere.
E il fatto che i due si separino, perché non c’è n tempo e non c’è un luogo in cui possano stare insieme è solo un dato di realtà un’ altra vittoria della velocità, velocità di comprensione. Ognuno dei due comprende se stesso e l’altro e prende le sue decisioni e rispetta totalmente le decisioni dell’ altro.

Non è sempre così. Non è sempre così semplice. Non sempre si è in due a capire. Ognuno ha i suoi tempi, si dice. Ed è vero. Non per tutti e non in tutti i momenti il velo dell’ ignoranza ha la stessa trama.
Ci sono momenti in cui si alza, si dissolve. A volte, quando riconosci la persona da amare, succede. E  vedi ogni cosa. Vedi tutto il tuo futuro. Ma non è detto che per l’ altro sia lo stesso.

Sex and the city  è un’ affettuosa rappresentazione della ricerca dell’ amore in una vallata immersa nella nebbia. Ad ognuno sembra di intravedere l’ incontro giusto, più volte al mese. Ma nessuno è pronto a giurarci. E così si va avanti, sostenuti da una città che gira intorno a mille desideri. Non sempre si può vivere nella luce accecante. I veli ci danno la possibilità di proteggerci dall’ intensità del reale. La percezione intermittente della realtà così com’è ci da la certezza che siamo altra cosa dalla rincorsa incessante di ombre nella nebbia. Sappiamo che esiste la dimensione di Madison Country, sappiamo di averla dentro di noi, da qualche parte, ma abbiamo bisogno della compagnia che possiamo trovare nei caffé della city all’ ora della pausa pranzo, quando tutti i nostri limiti verranno considerati con affetto e curiosità da un gruppo di amiche, sotto i raggi del sole. Quando guarderemo con uguale affetto le nostre amiche, che si allontanano per tornare ad immergersi nella nebbia, sicure che la giornata non potrà che regalargli un raggio di sole.Sex and the City è un inno alla speranza e alla tolleranza, e fa bene alla vita di ogni giorno. Madison Country mostra cosa vuol dire appagare il desiderio che tutti abbiamo di incontrare l’ amore che ci chiede di essere davvero noi stessi. Non è roba utile per tutti i giorni della nostra vita, per tutte le emozioni che vivremo.